il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica. Probabilità di vincita su ADM.GOV.IT.

Lotteria degli Scontrini: premi e come funziona [10€ gratis]



Lotteria degli scontrini fiscali: premi ed estrazione su Giochi24

Registrati



Scopri su Giochi24 come funziona la lotteria degli scontrini fiscali: premi, estrazione, legge e come avere il codice dal portale lotteria. Basta lo scontrino elettronico e il codice lotteria degli scontrini assegnato per legge. Per averlo si deve andare nell'area Partecipa Ora dopo l'iscrizione / registrazione al Portale Lotteria dell'Agenzia delle Dogane parte dell'Agenzia delle Entrate. Inizia dal 1 Gennaio 2021, La prima estrazione è l'11 Febbraio. Dopo la registrazione il giocatore comunicherà il codice lotteria al commerciante. Ai nuovi scontrini fiscali elettronici verrà cosi assegnato indirettamente il codice fiscale. Questo sarà già il biglietto virtuale della lotteria, come in Europa e in Portogallo.

Tabaccai, parrucchieri e negozianti faranno la comunicazione telematica dello scontrino commerciale in modo digitale all'Agenzia delle Entrate. Ogni settimana, mese e anno è prevista un'estrazione di premi. Le indiscrezioni sul decreto attuativo della legge della lotteria degli scontrini fiscali i premi per esercenti e utenti e sulla manovra sono presenti online. Ad esempio sul sito del Sole 24 Ore, di Repubblica o del Corriere della sera. Non sono previste esenzioni o esonero dall'obbligo dello scontrino elettronico.

Come funziona e come si partecipa alla lotteria degli scontrini?

Chi partecipa prima deve chiedere il codice lotteria dal portale lotteria degli scontrini. E’ un codice a barre associato al proprio codice fiscale e si conserva sul cellulare. A questo punto basta comprare qualcosa in un negozio e dare al commerciante il proprio codice lotteria.

Come ottenere il codice lotteria degli scontrini?

Per avere il codice lotteria si deve andare sul portale lotteria degli scontrini. Si deve inserire il codice fiscale nella sezione Partecipa Ora. Il portale crea subito il codice lotteria che si può stampare o memorizzare sul cellulare anche in formato di codice a barre.

Quando parte la lotteria degli scontrini?

Il Decreto Rilancio ha modificato quando inizia la lotteria. Il Governo ha deciso una proroga e ha fatto un rinvio, spostando la partenza al 1° gennaio 2021. La lotteria gratuita collegata agli scontrini fiscali degli acquisti partirà quindi a inizio del prossimo anno.

Come giocare

Quindi giocare alla nuova Lotteria degli Scontrini dal 2021 per acquirenti ed esercenti è molto facile. Funziona con un'estrazione come la Lotteria Italia o il Superenalotto. La differenza è che non serve compare un biglietto o giocare una schedina. E' il normale scontrino commerciale a diventare un vero e proprio biglietto digitale. Come in Portogallo che per primo ha lanciato la lotteria degli scontrini a cui ora partecipa anche l'Italia.

Dal 1 Dicembre 2020, basta fare l'iscrizione o registrazione sul Portale Lotteria degli Scontrini dell'Agenzia delle Dogane e farsi rilasciare un "codice lotteria". E' associato al proprio codice fiscale. Si tratta di un semplice Qr code o di un codice a barre che potrà mostrare dal telefonino al commerciante per tutti gli acquisti superiori a un euro.

Il biglietto per la lotteria sarà proprio questo stesso scontrino elettronico, trasmesso dal negoziante all'Agenzia delle Entrate. Sarà poi quest'ultima a fare la comunicazione all'Agenzia delle Dogane con le informazioni necessarie per la lotteria degli scontrini e l'estrazione, come previsto dalla legge. Non serve conservare gli scontrini ne per partecipare alla lotteria ne per riscuotere i premi. Sul Portale Lotteria dell'Agenzia delle Dogane è presente la guida completa.

Come funziona la Lotteria degli Scontrini con la carta di credito? Chi paga in contanti non partecipa: solo chi utilizza carta di credito o bancomat partecipa alle estrazioni.

Il Portale della Lotteria degli Scontrini e l'Agenzia delle Entrate

Come funziona la lotteria degli scontrini dell'Agenzia delle Dogane per consumatori ed esercenti è descritto sul Portale Lotteria degli Scontrini. Sul "Portale Lotteria" dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli e sul sito di Giochi24 è possibile:

Il Portale Lotteria degli scontrini dell'Agenzia delle Dogane ha un’area pubblica e un’area privata accessibile dopo iscrizione o registrazione:

Nel caso in cui il consumatore dimentica o perde il codice lotteria lo trova nella propria area riservata grazie all'iscrizione/registrazione al portale della lotteria degli scontrini. Anche il commerciante potrà accedere ai propri dati (eccetto i codici lotteria comunicati).

I biglietti: basta il codice lotteria sugli scontrini e si partecipa

Come si vince? Basta uno scontrino fiscale o una ricevuta fiscale. Le legge infatti stabilisce che per ogni 1 Euro di spesa dal 1 Gennaio 2021 verrà assegnato di diritto un biglietto virtuale (associato allo scontrino fiscale). Viene fatto un arrotondamento all’unità di euro superiore se la cifra decimale è superiore a 49 centesimi. Per scontrini pari o superiori a euro 1000 il numero massimo di biglietti è pari a 1000. Basta comunicare il codice lotteria al negoziante ed è tutto fatto in modo automatico.

Bisogna però fare attenzione. La versione attuale della normativa della lotteria degli scontrini fiscali prevede che il biglietto virtuale è presente sullo scontrino elettronico degli esercenti solo se:

Attenzione: solo se paghi con carta di credito o bancomat partecipi alle estrazioni.

I premi della Lotteria degli Scontrini 2021

I premi della lotteria degli scontrini per chi partecipa alle estrazioni ordinarie sono:

AnnualeMensiliSettimanali
1 premio da € 5.000.000
per chi compra
10 premi da € 100.000
per chi compra
15 premi da € 25.000
per chi compra
1 premio da € 1.000.000
per chi vende
10 premi da € 20.000
per chi vende
15 premi da € 5.000
per chi vende

Ogni scontrino partecipa solo all'estrazione della settimana, del mese o dell'anno in cui è stato emesso.

ATTENZIONE: il biglietto vincente per il consumatore determina anche la vincita per l’esercente. Per come funziona il decreto della lotteria degli scontrini, per chi partecipa ci saranno controlli sulle vincite per accertarsi che il pagamento sia stato non in contanti.

Estrazione della Lotteria degli Scontrini nel 2021

La prima estrazione della Lotteria degli Scontrini fiscali è l'11 Febbraio 2021. L'estrazione avviene settimanalmente ogni giovedì sugli scontrini della settimana o mese precedente. Quindi il primo giovedì del mese ci sarà anche l'estrazione mensile.

In base alla legge, alle estrazioni della lotteria degli scontrini del 2021 partecipa ora chi ha uno scontrino elettronico valido. Cioè con l'indicazione del codice fiscale ed emesso nel periodo di riferimento indicato dall'estrazione. Solo questi scontrini hanno un codice valido che potrà essere estratto. Cioè dal 2021 con estrazione settimanale uno scontrino del 9 Gennaio (lunedi-domenica) parteciperà all'estrazione del giovedi successivo 14 Gennaio e a quella del 2021.

Pagamento Vincite

I vincitori della lotteria degli scontrini dell'Agenzia delle Entrate saranno sul Portale Lotteria dell'Agenzia delle Dogane e avvisati per legge tramite raccomandata o PEC. Oltre a vedere in area riservata se ha vinto, in caso di vincita, il vincitore riceverà una notifica via PEC o scritta al suo domicilio. L'indirizzo è visibile dopo l'iscrizione/registrazione al portale della Lotteria degli Scontrini. Tutte le specifiche tecniche sono sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Chi vince deve andare, entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione, presso l’ufficio dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli vicino alla propria residenza per l’identificazione e la scelta dei modi di pagamento. Il pagamento avviene esclusivamente con bonifico bancario o postale.

La richiesta di pagamento delle vincite (la riscossione dei premi) deve avvenire entro il 90° giorno successivo a quello della ricezione della comunicazione di vincita alla Lotteria degli Scontrini (da normativa di legge).

I premi settimanali, mensili e annuali non riscossi insieme ai premi non assegnati, sono versati all’Erario. Tutte le novità sono presenti sul sole 24 ore, dove si possono trovare articoli anche su quanto successo in Portogallo.

Normativa della Lotteria

Il Governo "Conte 2" ha inserito il decreto legge della Lotteria degli Scontrini dal 2021 nella nota di aggiornamento del DEF approvata il 30 settembre 2019. Ha sostanzialmente ripreso una iniziativa analoga fatta in Portogallo. Il fine della manovra è di aumentare l'emissione dei nuovi scontrini fiscali elettronici per incentivare i pagamenti tracciabili e combattere l'evasione fiscale. Nel NADEF è previsto un gettito aggiuntivo per le casse dello stato di ben 7,2 Miliardi di Euro nel solo 2020.

Il Decreto Fiscale collegato alla legge di Bilancio 2020 (la Legge di Stabilità) ha definito in dettaglio il regolamento del gioco e le norme relative. In ogni caso la partenza è prevista a patire dal 2020 (1 Luglio). Il testo completo è quello della Legge 19 dicembre 2019, n. 157 ed è visibile sulla Gazzetta ufficiale. Infine l’articolo 141 del Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020 (Decreto rilancio) ha modificato la data di avvio della lotteria degli scontrini per consumatori ed esercenti, spostandola al 1° gennaio 2021.

Chi ha inventato la lotteria degli scontrini?

La normativa del decreto legge della Lotteria degli scontrini fiscali non è una novità. Lo è solo il codice lotteria il portale lotteria dell'Agenzia delle Dogane e l'obbligo di iscrizione o registrazione. Era stato infatti il Governo Gentiloni nella legge di Bilancio 2017 ad idearla tra le misure di contrasto all'evasione fiscale. Avrebbe dovuto cominciare in fase sperimentale nel marzo 2017. Ma i vari Decreti Milleproroghe hanno rinviato piu volte il lancio. I motivi sono tecnici legati all'adozione dello scontrino elettronico. Sarà in assoluto la prima misura anti-evasione che coinvolgerà direttamente i contribuenti (i consumatori finali).

Le modalità dettagliate di effettuazione delle estrazioni verranno definite dal MEF (Ministero dell'Economia e delle Finanze). Quello che si sa da normativa è che la trasmissione telematica da parte degli esercenti dello scontrino elettronico anche per la lotteria degli scontrini va da decreto all'Agenzia delle Entrate.

Legge, Decreto e Regolamento della Lotteria degli Scontrini fiscali

La versione finale del decreto fiscale spiega la normativa e come funziona la lotteria degli scontrini fiscali gestita dall'Agenzia delle Dogane su indicazione dell'Agenzia delle Entrate. Il regolamento è pubblicato sul sito dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli e sul Portale Lotteria. Quei c'e' anche il comunicato stampa ufficiale. Ci sono alcune variazioni significative rispetto alla norma originaria del 2016. Una è l'aumento dell'incentivo all'utilizzo di bancomat e carta di credito: ci sono infatti le estrazioni "zero contanti". Tutte le ultime bozze del regolamento si trovano sul sito del sole 24 ore o Repubblica. Altro cambio è quello dell'esclusione delle spese che godono già di detrazione fiscale. Parliamo ad esempio delle spese mediche e sanitarie.

Rimangono esclusi da tassazione i premi come nella legge originaria. Nel DL fiscale è scritto "I premi conseguiti mediante la lotteria non concorrono a formare il reddito imponibile ne sono soggetti a tassazione ai fini delle imposte sui redditi o ad altro titolo".

A differenza dei giochi come il Lotto, Superenalotto e Gratta e Vinci e della Lotteria Nazionale i premi per chi partecipa alla lotteria degli scontrini sono completamente esentasse da decreto. Per una volta i giocatori (contribuenti) possono stare tranquilli con il fisco, come indicato anche dal sole 24 ore. I corrispettivi verranno pagati integralmente.

Scontrino elettronico e codice fiscale

L'obbligo di emissione dello scontrino elettronico, di memorizzazione e di trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate è in vigore dallo scorso 1 Luglio 2019. Vale per tutti i negozi e gli esercenti che hanno un volume d'affari superiore ai 400.000 Euro annui (circa 260.00 in tutta Italia). Era quindi previsto un esonero per i piccoli commercianti.

Dal prossimo 1 Luglio 2020 lo scontrino elettronico è esteso a tutti i commercianti senza possibilità di esenzioni. Si potrà cosi realizzare la normativa di legge della Lotteria degli Scontrini nel 2021.

I registratori di cassa sono collegati per via digitale all'Agenzia delle Entrate. Comunicano per ogni operazione: corrispettivi , modalità di pagamento e codice fiscale del Cliente. Il commerciante, deve aver adattato il registratore telematico entro il 31 dicembre 2019. Inoltre dovrà trasmettere i dati anche tramite i servizi online. Nel corso della giornata e al momento della chiusura i registratori telematici trasmetteranno all'Agenzia delle Entrate gli scontrini con codice lotteria che quindi partecipa all'estrazione. Tutti i dettagli si trovano ad esempio sul sito del sole 24 ore o sul corriere della sera.

I registratori di cassa telematici, dovranno poter leggere il codice lotteria anche mediante lettura ottica. Sono esclusi dall'obbligo, fino al 30 giugno 2020, chi già legge la tessera sanitaria (come medici e farmacie).

Sanzioni e premi per i commercianti

Da normativa, come funziona la lotteria degli scontrini in caso di esercenti artigiani? Per parrucchieri, idraulici, elettricisti, meccanici, basta che la ricevuta fiscale degli esercenti indichi il codice fiscale e il codice lotteria degli scontrini del Cliente. Sarà poi l'artigiano a comunicare i dati all'Agenzia delle Entrate entro 12 giorni.

Da normativa come funziona la lotteria degli scontrini per gli esercenti negozianti? Anche per loro è previsto dall'Agenzia delle Entrate un premio per la lotteria degli scontrini fiscali. Partecipano infatti all'estrazione "zero contanti". Sono previste anche pesanti sanzioni. Esiste però una moratoria fino al 30 Giugno 2020.

Nella prima bozza erano previste multe tra i 500 ed i 2.000 Euro per i commercianti che non fanno fatture elettroniche o scontrino elettronico. Stessa sanzione se con il registratore non fanno la comunicazione al fisco (all'Agenzia delle Entrate). Devono comunicare i codici fiscali e degli importi degli acquisti. Lo scopo è quello di incentivare gli adempimenti.

Adesso invece sarà il cliente che non ha le ricevute fiscali a segnalare il commerciante all’Agenzia delle Entrate. Il conseguente rischio di controlli e sanzioni è ben piu pesanti. Ad oggi nessuna norma impone all'esercente di accettare il codice fiscale del cliente. Si può verificare anche sul sole 24 ore tutte le informazioni aggiornate.

La lotteria in Portogallo

Molti anni prima della normativa 2021 la lotteria degli scontrini fiscali dell'Agenzia delle Entrate è già stata sperimentata. C'e' stata in passato in diversi paesi europei: Portogallo, Slovacchia, Malta, Romania. I risultati sono contrastanti.

Il Portogallo è il paese in cui la misura ha riscosso piu successo. Lanciata nel lontano 2014 con il nome di "fatura da sorte" ha causato il raddoppio degli scontrini già nei primi 2 anni. Un aumento di ricevute fiscali del 35% il primo anno, del 51% il secondo. Il valore è passato da circa 2 Miliardi di Euro a 5 Miliardi di Euro. Secondo i dati del 2018 del Governo di Lisbona ben 9,6 Milioni di portoghesi avevano partecipato al sorteggio. Ad oggi, la lotteria ha assegnato 117 auto, 163 Buoni del Tesoro (145 da 35.000 Euro e 18 da 50.000 Euro).

A Malta invece l'impatto è stato molto piu basso rispetto al Portogallo. Lanciata nel 2013 ha determinato un aumento degli scontrini. Meno del 10% (3 Milioni in piu su 35 Milioni). Ciò nonostante è diventata molto popolare. Il giorno 15 di ogni mese c'e' un'estrazione che mette in palio una vincita pari a 100 volte il valore dello scontrino estratto. Per partecipare però lo scontrino deve essere tra 233 Euro e 11.647 Euro.

Anche in Slovacchia la lotteria ha avuto un impatto piu simile a Malta che al Portogallo. Purtroppo ha avuto un effetto collaterale. Essendo molto popolare ha causato un calo dei giochi tradizionali. Lo stato ha speso circa 3 Milioni di Euro per organizzarla ed ha incassato solo 8 Milioni in piu di gettito fiscale.